La battaglia DIVENTA DURA: NO VASCHE!

Purtroppo vanno avanti ma NOI NON CONSENTIREMO DI FARE LE VASCHE A SENAGO!!! STIAMO APPRONTANDO LA MOZIONE DA PRESENTARE IN CONSIGLIO COMUNALE.

LA BATTAGLIA SI ALZA DI LIVELLO! SEMPRE A FIANCO DEL COMITATO SENAGO SOSTENIBILE.

Nell’immagine il Comitato Senago Sostenibile dopo l’incontro in Regione Lombardia per ribadire il “nostro” NO alle VASCHE di LAMINAZIONE a SENAGO.

Tra i 9 membri del Comitato Senago Sostenibile Stefano Palazzolo (candidato Sindaco), Massimo Orengo (Senago Bene Comune), Claudia Bassoli (SEL) e Rosaria Di Stefano (Senago Bene Comune – non nella foto) si candidano per portare la battaglia anche dentro le nostre istituzioni comunali. VOTATELE!

§

Di seguito un articolo pubblicato su Il Giornale del 23 aprile 2012

Seveso, via libera ai lavori per il canale anti-esondazioni

di – 23 aprile 2012, 08:00 (il Giornale)

«Vogliamo fare la nostra parte, sia dal punto di vista economico – abbiamo accantonato nel piano triennale delle opere 30 milioni di euro – così ospiteremo sul nostre territorio una vasca di laminazione.

Regione e Provincia prendano in mano la situazione, ripartiscano gli oneri tra i Comuni e affrontino il problema con Senago». Così parlò l’assessore all’Ambiente di Palazzo Marino Pierfrancesco Maran al termine della commissione convocata sugli interventi di prevenzione e contenimento delle piene del Seveso. Dopo la terribile esondazione del 18 settembre 2010, la Regione commissionò a Mm un piano di fattibilità per arginare le piene, arrivato sul tavolo dell’assessore a luglio, ma a oggi niente è stato fatto, a parte l’accantonamento di 30 milioni di euro per realizzare vasche di cui ancora va studiata la collocazione. Per contro c’è chi è andato avanti, magari in silenzio. Partiranno a settembre, per esempio, i lavori per l’adeguamento del canale scolmatore di nord ovest, un intervento prioritario per la mitigazione delle piene del Seveso, a carico della Provincia. «Noi la nostra parte la stiamo facendo da tempo – replica secca l’assessore all’Ambiente della Provincia Cristina Stancari – e in concreto. Partiranno a settembre i lavori per il canale, per un investimento di 23 milioni di euro, a supporto di tutta la partita di riqualificazione dei corsi d’acqua. Spiace quindi l’attacco dell’assessore Maran che non è nemmeno informato».
L’opera viene da lontano: Palazzo Isimbardi ha sottoscritto, nel giugno 2009, l’Accordo di Programma per la «salvaguardia idraulica e la riqualificazione dei corsi d’acqua dell’area metropolitana milanese» con l’Autorità di Bacino del Fiume PO, … continua a leggere su il giornale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...