Siria, ai confini del regime

Un documentario da non perdere, guardalo in replica dal sito di RAITRE, clicca qui

Si tratta questa volta di un documento eccezionale, un documentario-reportage dalla Siria. Siria, ai confini del regime (Isqat Al Nizam), di  è un racconto oggettivo, crudo e toccante, che vuole fare chiarezza sulla nascita della primavera siriana: dalle prime violente repressioni del regime, al doloroso esodo degli oltre 20.000 rifugiati in Turchia; dall’incessante lavoro degli attivisti in rete, alla continua diserzione dei militari ex governativi. Una raccolta di testimonianze inedite e immagini spesso rubate con telefonini o piccole telecamere, rischiando la vita e che rendono questo film un documento unico. Per la prima volta attraverso le immagini rubate dai militanti della resistenza al sanguinoso regime di Assad e dai soldati disertori, si potrà vedere cosa vuol dire la repressione, la tortura, il coraggio di chi dice basta. “Noi usiamo armi leggere”, dicono i resistenti mostrando telefonini e piccole videocamere. Sono loro che fanno sapere al mondo cosa succede laggiù, il delirio dei soldati del regime, il terrore della popolazione, la repressione, i masacri. La regia del documentario è di Antonio Martino, un lavoro di ricerca, di contatti, di testimonianze, di scelta di immagini che rende nel modo più oggettivo possibile la realtà di una rivoluzione inarrestabile e disperata, che i massacri del regime rendono sanguinosa e inevitabile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...