Il SUAP, l’Assessore alle Feste, il LAVORO: “non hanno capito un fico secco”

Lavoro-NeroPochi giorni fa abbiamo avuto, come SinistraSenago, un incontro da noi richiesto con la Giunta Comunale ed il Sindaco Fois.

Presenti, oltre al Sindaco, l’assessore ai lavori pubblici Zoani, e l’assessore alle attività produttive e commercio (SUAP) Campagner.

Uno dei temi su cui abbiamo voluto concentrare l’attenzione della giunta era il lavoro. Il perdurare della crisi odierna, iniziata oramai da più di un lustro, non presenta segni di miglioramento e le previsioni economiche emanate dai principali istituti statistici italiani non danno cenno di ripresa, rimandando il tutto ad un improbabile 2015, come dire “non si sa che pesci pigliare”.

Senago non è da meno e diverse aziende locali vertono in situazioni di difficoltà.

I primi a subire le conseguenze di questa situazione sono ovviamente i lavoratori che si trovano spesso messi in difficoltà economiche da situazioni di cassa integrazione o mobilità, quando va bene, od in più precarie posizioni quando licenziati.

Questo sta accadendo ai lavoratori della Brazzoli, giusto per fare un esempio, azienda oramai in crisi da più di un anno, nonostante le commesse non manchino, e che ha già messo diversi lavoratori in cassa integrazione, puntando ora a metterli completamente fuori gioco licenziandoli per mezzo della mobilità.

Consapevoli di questa situazione generale, abbiamo allora chiesto a Sindaco e Giunta di istituire un’apposita delega di assessorato al lavoro, quale mezzo primario per aiutare i lavoratori a ricostruirsi una posizione lavorativa di dignità.

La risposta del SINDACO Fois, tanto immediata quanto impropria, è stata che c’è già chi si occupa di questa tematiche, “l’assessore all’Ambiente Ecologia e SUAP”.

Tralasciando la delega all’ecologia, siamo allora andati a vedere di che cosa si occupa il SUAP leggendo dalle pagine ufficiali del sito del Comune:

Il servizio SUAP fornisce informazioni su:
  • modalità di presentazione delle istanze relative a nuova realizzazione, ristrutturazione, ampliamento, riconversione e nuova localizzazione di impianti produttivi di beni e servizi,
  • modalità di presentazione delle istanze relative a interventi edilizi su immobili a destinazione non residenziale,
  • consulenza generale relativa alla fattibilità di interventi a carattere economico con particolare riferimento alle procedure e alla tempistica.
Il servizio si occupa di:
  • gestione delle procedure relative agli interventi edilizi su immobili a destinazione non residenziale che necessitano di rilascio di permesso di costruire, presentazione di Denuncia di Inizio Attività o di comunicazione di manutenzione ordinaria, richiesta di certificato di agibilità,
  • esame pratiche di inizio attività produttiva, scarichi idrici derivanti da attività produttive, emissioni in atmosfera e altre autorizzazioni necessarie per dare avvio ad una attività produttiva,
  • distributori carburanti,
  • gestione ordinaria attività di cava.
Il servizio Commercio fornisce informazioni sull´istruttoria delle domande relative ad attività commerciali ed artigianali.
Esso si occupa principalmente di:
  • esame pratiche commerciali (commercio in sede fissa, su aree pubbliche – su posteggi in concessione e in forma itinerante),
  • gestione dell´area mercatale e fieristica,
  • esame pratiche di esercizi pubblici e di somministrazione alimenti/bevande,
  • rilascio autorizzazioni per pubbliche manifestazioni/spettacoli,
  • rilascio autorizzazioni di pubblica sicurezza,
  • rilascio autorizzazioni per rivendita giornali/riviste,
  • esame pratiche per lo svolgimento dell´attività di acconciatore ed estetista.

Insomma, tutto tranne il lavoro!

Ora, noi non pensiamo che ogni nostra richiesta possa essere accolta in modo immediato, ma nemmeno possiamo pensare di accettare che una giunta si permetta di prendere in giro una forza politica che rappresenta dei cittadini facendo passare affermazioni che nulla hanno a che vedere con argomenti specifici reali e per i quali c’è una popolazione sempre più vasta che sta vivendo dei drammi.

Il SUAP, come è evidente, non si occupa di lavoro ma si occupa di ben altri argomenti.

L’assessore in causa poi, per quanto possa essere competente in materia SUAP ed Ecologia, è molto impegnato ad occuparsi, sin dall’inizio del suo mandato, di ben altri argomenti (per i quali peraltro manifestiamo il nostro gradito consenso): egli fa in realtà “l’Assessore alle Feste”.

Ecco, tutto questo non centra nulla con il lavoro e ci chiediamo che cosa hanno allora capito Sindaco e Giunta del nostro messaggio che portiamo avanti a nome dei lavoratori, non pochi, che sono oramai allo stremo delle proprie forze e prossimi alla disperazione di vedersi entrare anch’essi a far parte dell’incubo del tabellone dei disoccupati.

Ecco, una risposta a loro forse andrebbe data, visto che il Comune, ed i suoi rappresentanti eletti, sono una istituzione di questo Stato, ma non è certo con le feste che si nutre la speranza di un nuovo posto di lavoro per poter continuare a dar da mangiare ai propri figli con dignità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...