La bandiera confederale e il PD di Senago

Abbandonato l’ormai vetusto simbolo della falce e martello, ritenuto oltretutto arcaico e pericoloso (visti gli oggetti contundenti che contiene) il PD decide di adottare, per le sue feste di quartiere, il più “pacato” e “moderato” simbolo della bandiera della confederazione sudista, già usato dalle armate sudiste americane (sostenitrici della schivitù) ai tempi della guerra di secessione (1861)  ed assunto, in tempi più recenti,  a simbolo della diversità razziale promossa dal movimento del Ku-Klux_Klan.

E’ di pochi giorni fa la notizia che anche l’attentatore Dylann Roof, il 21enne che ha ucciso per motivi razziali 9 afroamericani intenti a pregare nella chiesa di Charleston, usava sbandierare lo stesso vessillo ineggiando alla propria identità razziale.

Sarà una semplice analogia, ma i simboli, come le parole, hanno quasi sempre un importante significato dietro il quale si celano, di solito, altrettanto importanti messaggi.

Vedendo ora l’agire di Renzi, per quanto riguarda la scuola, la legge elettorale, lo statuto dei lavoratori e quanto verrà di nuovo, ci è venuto un lieve tremito, poichè nel suo agire appare più chiaro il messaggio che vuole trasmettere. E se anche i vessilli esposti alle feste del PD vlessero dirci qualcosa, il terrore adesso ci pervade.

Un vero e proprio 'proclama' per la supremazia bianca e decine di foto con le armi in pugno o nei luoghi storici delle sconfitte confederate nella guerra civile americana. Sputano da un sito, che risulta registrato nel febbraio scorso, e che - secondo gli esperti - è riconducibile direttamente a Dylann Roof, il killer di Charleston. ANSA
Un vero e proprio ‘proclama’ per la supremazia bianca e decine di foto con le armi in pugno o nei luoghi storici delle sconfitte confederate nella guerra civile americana. Spuntano da un sito, che risulta registrato nel febbraio scorso, e che – secondo gli esperti – è riconducibile direttamente a Dylann Roof, il killer di Charleston. ANSA
piddi
Nella foto il palco alla festa del PD di Senago sul quale avrebbe dovuto presentarsi, per un dibattito, il ministro del lavoro Poletti. Notate la lunga ed evidente fila di bandiere confederali sudiste sotto le due più misere bandierine del Partito Democratico.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...