Lavorare meno, lavorare tutti: è giunta l’ora!

lmtO la crescita economica accelera di molto, o l’Italia ci metterà vent’anni a riportare il tasso di disoccupazione, salito oltre il 12% e stabilmente sopra il 41% per i giovani, ai livelli pre crisi.

La previsione è firmata dal Fondo monetario internazionale, lo stesso istituto che ha spinto la Grecia ad un passo dal collasso finanziario e che la vede tutt’ora in bilico precario.

E se la ricetta è quella indicata dallo stesso FMI, per il nostro paese, e soprattutto per i giovani, non c’è più speranza, visto che il tasso di crescita della nostra economia non supererà mai più la soglia dell’1%.

Noti economisti mondiali hanno infatti oramai dimostrato che nessuna delle economie europee riuscirà mai più a portarsi sui tassi di crescita pre crisi e molti di questi paesi difficilmente riusciranno a superare le due cifre con lo zero davanti ad una virgola.

Insomma prepariamoci ad un futuro senza lavoro, dove forse la soluzione per lavorare tutti sarà quella di dividersi il lavoro.

Qualche anno fa qualcuno ci era già arrivato ma è stato ricacciato ed allontanato per sempre dalla guida del paese.

Ma i tempi sono ora più maturi e lo slogan “lavorare meno lavorare tutti” è ora una chiamata collettiva che presto invaderà le strade, forse ancor prima della nostra coscienza sociale.

Leggi qui (link) la relazione prodotta dal Fondo Monetario Internazionale (in inglese).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...