Brexit: e ora, tutti contro tutti

Europa in frantumi

Il Regno Unito esce dall’Unione Europea: lo ha stabilito il referendum del 23 giugno 2016.
Ma la Gran Bretagna ne esce a pezzi: vecchi contro giovani, Inghilterra e Galles contro Scozia ed Irlanda del Nord, Londra contro Inghilterra. E si è scatenata una tempesta finanziaria e valutaria.

Hanno vinto le idee del separatismo, del populismo, del nazionalismo; questo dà ora più forza alle identiche pulsioni in Danimarca, Olanda, Svezia, Finlandia, Francia, Austria, Italia, che potrebbero risultarne dilaniate.
Sarebbe da dire che è la fine dell’Europa; ma forse l’Europa era già finita nei campi di Idomeni, nei muri ungheresi, nei naufragi del Mediterraneo, ed è tenuta insieme solo dalla moneta e dagli affari.

Hanno perso tutti quelli che hanno dato forma all’Europa attuale: un’Unione pronta a garantire libertà e diritti alle merci, ma non alle persone; un’Europa che ha imposto durissimi sacrifici alle classi subalterne dei suoi Paesi, che ha fatto strozzinaggio sulla Grecia, che ha tollerato il mancato rispetto dei diritti umani tra gli Stati aderenti.

Ma non c’è da essere allegri di fronte alla sconfitta di un’Europa così ingiusta e mercantile, perché hanno vinto coloro che intendono mettere tutti contro tutti, che pretenderanno di fare le stesse cose che faceva l’Europa, ma in proprio, in piccolo, senza rendere conto a nessuno.

La sola speranza dell’Europa sarebbe ripartire dai diritti delle persone: trovando un’anima, nell’Unione, forse i popoli del Vecchio Continente troverebbero un senso, nell’essere europei.
Altrimenti, che senso ha?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...