Archivi categoria: politici

Milano, sequestrati a Mantovani villa e appartamento per 1,3 milioni

Sigilli alla settecentesca Villa Clerici a Cuggiono. Le onlus del gruppo Sodalitas pagavano gli affitti con fondi pubblici al politico e alla moglie, senza però usare i locali. L’ex vicepresidente della Regione è indagato per peculato assieme ad altre 9 persone

vital_mant

Nella foto di repertorio (elezioni amministrative del 2009) Mario Mantovani dà pieno sostegno alla campagna elettorale di Forza Italia a Senago e si fa ritrarre con Gabriele Vitalone, ex assessore della giunta Beretta di Senago da cui è stato recentemente esautorato per le note questione di ‘ndrangheta che hanno coinvolto il territorio del comune dell’interland milanese. Esponente di punta di Forza Italia, Mantovani è stato vicepresidente di Regione Lombardia ed ha sostenuto con veemenza diverse campagne elettorali amministrative locali.

Il Nucleo di polizia tributaria della Gdf di Milano ha eseguito martedì un sequestro di beni per oltre 1,3 milioni di euro all’ex vicepresidente della Regione Lombardia Mario Mantovani – già arrestato nell’ottobre del 2015 per corruzione, concussione e turbativa d’asta – indagato, assieme ad altre 9 persone, per peculato in un nuovo filone di inchiesta coordinato dal pm Giovanni Polizzi. Il sequestro, disposto dal gip Teresa De Pascale, è legato alla sua Fondazione e a onlus del gruppo Sodalitas, a lui riconducibili.
Contratti d’affitto fittizi

Le onlus del gruppo Sodalitas e della Fondazione Mantovani, che gestiscono case di riposo e che beneficiano di finanziamenti regionali, avrebbero pagato affitti con contratti fittizi per due immobili riconducibili a Mario Mantovani e alla moglie – una villa a Cuggiono e un appartamento a Milano – per un totale di 1,3 milioni dal 2008 fino al marzo scorso. È l’ipotesi del pm Polizzi che ha portato al sequestro della somma equivalente ai canoni versati dalle associazioni senza scopo di lucro, riconducibili anch’esse, secondo le indagini, al consigliere lombardo di Forza Italia, che risponde anche di fatture false per operazioni inesistenti.

continua a leggere l’articolo sul sito del “Corriere della Sera” – clicca qui –

Annunci

Comuni in comune?

Limbiate, Senago.

In comune, tra i Comuni, un funzionario ed un vicesindaco col doppio ruolo di assessore.

Quale la faccia migliore? A voi giudicare.

Leggi qui

Tempo di IMU e la casta dei dirigenti comunali si premia

Articolo, dal titolo originale,  tratto dal sito “La Sinistra di Limbiate”.

§

Con determinazione Staff segretario generale del 13.06.2012, n. S06/34 che trovate in seguito al post, ai quattro dirigenti comunali si erogherà un premio incentivante (oltre allo stipendio n.d.r.) di 54 mila euro così ripartiti:

Curcio Micaela            17.340

Fiori Giuseppe            16.868

Cogliati Giuseppe       11.802

Ficarra Pietro                 8.973

Gli stessi nel 2011 avevano percepito complessivamente 19.000 euro.

E precisamente:

Curcio Micaela            5.430

Fiori Giuseppe            5.394

Cogliati Giuseppe       5.394

Ficarra Pietro               2.769

Il Comune perciò erogherà ai quattro dirigenti oltre 30 mila euro in più rispetto all’anno precedente.

Curcio e Fiori i super premiati poiché si vedranno più che triplicata la somma percepita lo scorso anno.

Gli altri 160 dipendenti dovranno accontentarsi di un fondo 125.000 euro per cui percepiranno mediamente 600/700 euro.

I dirigenti percepiranno perciò da 10 a 20 volte di più di tutti gli altri dipendenti.

Per parafrasare un celebre scrittore, si può dire che siamo tutti uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri, anzi molto più uguali.

Ci sarà qualche consigliere di maggioranza che alzerà la mano insieme a noi, per dire che non ci sta e per dire che, al di la di tutto, questo non è certamente il momento per fare cose di questo genere?

Ma non c’è proprio nessuno che va in mezzo ai cittadini che fanno la fila per pagare l’IMU a raccontare di questa grande liberalità dell’amministrazione comunale? Nessuno è curioso di sentire le loro reazioni?

Perché non si raccontano queste cose ai genitori dei ragazzi disabili del centro diurno che si vedono raddoppiate le tariffe della mensa per strappare loro qualche migliaio di euro?

Determinazione S0635 del 13062012

Determinazione S0635 del 13062012 II