ALLOGGI ERP A SENAGO E ALLOGGI IN BANGLADESH

Difficile staccarsi dalla propria casa, dal paese nel quale si è nati, dove si è trascorsa l’infanzia. Lo sanno tanti, tanti altri no, hanno vissuto nella stessa nazione, nello stesso paese tutta la vita. Forse vivono nella casa che hanno costruito i genitori, i nonni. Mobili, oggetti cari, ricordi. Si lascia la propria casa per spirito di avventura, tanti lo hanno fatto nel tempo passato, tanti lo fanno oggi. Desiderare di vivere in luoghi ancora selvaggi, oppure, al contrario, in una grande metropoli, New York, ad esempio.

450px-House_of_Khasia_Tribe_in_Jaflong_Sylhet_Bangladesh_06Qualcuno che conosciamo, o hanno conosciuti i nostri genitori, qualche parente delle generazioni precedenti si è mosso verso una terra lontana, Argentina, Canada, Australia, per avere un lavoro e un futuro che in Italia non poteva avere. Nel paese d’origine ha lasciato la casa dove hanno vissuto generazioni; probabilmente ora è ridotta ad un ammasso di pietre pericolanti. Quanto vale questa casa?

Molti hanno sperimentato che, messa in mano all’Agenzia Immobiliare, viene deprezzata anno dopo anno, finché non diventa un peso per tutti. Un italiano che chiede un alloggio ERP a Senago deve presentare un documento che dimostri di non possedere immobili, anche se lo possiede in una zona abbandonata e con zero valore.

Una persona che, ad esempio, proviene dal Bangladesh, un luogo dove esiste un feroce estremismo islamista, dove gli uffici pubblici funzionano con estrema difficoltà, dove le case, anche nuove, hanno il valore una nostra bicicletta “per tutti i giorni”, deve attestare che la possiede o che non la possiede, come se facesse differenza, come se non avesse alcun diritto ad ottenere un alloggio popolare nel luogo dove lavora da almeno cinque anni.

Annunci