Archivi tag: limbiate

Grazie a tutti coloro che ci hanno votato. L’impegno di SinistraSenago continua!

Vi ricordiamo la ASSEMBLEA PUBBLICA ven 16 giugno ore 21 nella Sala Consiliare Comunale di Paderno Dugnano in v.Grandi, 15 sul tema:

“TRAM MILANO-LIMBIATE: LA SOLUZIONE UTILE PER GLI UTENTI ATTUALI E FUTURI”

con il patrocinio del Comune di Paderno Dugnano ed in collaborazione fra le Associazioni e i Comitati Sostenitori del Tram Interurbano promotori della serata: UTP – Associazione Utenti del Trasporto Pubblico, Gruppo Naturalistico della Brianza – Sez. Cusano Milanino  – Comitato per il Tram, Salviamo il Tram della Comasina Milano-Limbiate, GMMB – Gruppo Mobilità Monza e Brianza e il Rappresentante dei Viaggiatori alla Conferenza Regionale del TPL.

Scarica il volantino dell’iniziativa

Nimby? No, grazie

La città di Senago è un bene comune di tutti i suoi cittadini, ma non solo: forse è un bene anche di una comunità più ampia: crediamo che in un mondo interconnesso non si possa pensare ad una città che appartiene solo a chi vi abita. Senago è infatti il bene comune di chi vi lavora, vi studia, pur non essendo senaghese; ed anche di chi, per esempio, vi transita soltanto. Si pensi a che cosa accadrebbe se, per ipotesi, la città di Senago non curasse la manutenzione delle sue strade, che servono anche a chi di Senago non è.

Per questo è da respingere un gretto localismo riassumibile nell’acrostico inglese nimby (not in my back yard, cioè “non nel mio cortile”). Non serve spingere un problema un po’ più in là pur di non averlo a casa propria: il problema sussisterà comunque e prima o poi andrà ad interessare, proprio perché viviamo in contesti complessi ed interconnessi, anche chi si è limitato a spostarlo… nel cortile del vicino.

Per restare vicini a Senago, basti l’esempio del rischio della creazione a Limbiate di un inceneritore ed una vasca di fanghi tossici. Il Comitato “+ Limbiate – cemento”, che si sta opponendo a questi pericolosi progetti, spiega bene la situazione sul suo sito (http://piulimbiatemenocemento.wordpress.com): la vasca di fanghi tossici sarebbe localizzata a Mombello e l’inceneritore a Pinzano. Adottare una logica nimby sarebbe deleterio per tutto il territorio: non c’è bisogno di spiegare quanto un inceneritore a Limbiate peggiorerebbe anche l’aria che si respira a Senago!

E se il Comune di Senago non fosse stato commissariato, i cittadini avrebbero potuto e dovuto chiedere che anche la Municipalità di Senago facesse sentire la propria voce a sostegno di chi lavora per salvaguardare il territorio. Ciò, tra l’altro, dimostra anche che un commissariamento è sempre un evento negativo.

Senago Bene Comune e la Federazione della Sinistra chiederanno al futuro sindaco del Comune di Senago di interessarsi alla vicenda, di promuovere la difesa della salute pubblica e di informare la cittadinanza anche di ciò che sta avvenendo a Limbiate.

Anche a Senago c’è un problema, grave, che non si può affrontare con la logica nimby. Si tratta della vexata quaestio delle vasche di laminazione. Il problema è costituito dalle ripetute esondazioni del torrente Seveso a Niguarda, che causano danni ingenti. Di questo non ci si può semplicemente disinteressare! Il problema ha diverse cause: la tombinatura del Seveso, la cementificazione degli argini, l’inquinamento delle acque sversate nel Seveso, il mancato governo dell’equilibrio idrogeologico del suolo e della depurazione delle acque.

La futura Amministrazione di Senago, fuori da una logica nimby, dovrà chiedere, facilitare, promuovere una soluzione accettabile da tutto il territorio interessato dal problema senza permettere la creazione delle vasche perché si tratterebbe di un’opera inutile (non eviterebbe esondazioni del Seveso a Niguarda) e dannosa, devastante in un territorio “sotto attacco ambientale”, per usare le parole del Comitato limbiatese. Occorre lavorare affinché sia effettuato un nuovo studio indipendente, una valutazione di impatto ambientale e soprattutto va ricercata, attraverso i meccanismi della democrazia partecipata, la condivisione del progetto di soluzione con la popolazione coinvolta.

Questo è quel che Senago Bene Comune farà se governerà Senago e, qualora ciò non accadesse, quel che chiederà a qualsiasi Amministrazione Comunale che scaturisse dalla imminente consultazione popolare.